6/08/2012

LIBRI: VITA


Il libro di cui vi voglio parlare oggi è un libro che ho letto qualche anno fa e che per qualche motivo mi è rimasto impresso. Il libro è “Vita” di Melania G. Mazzucco, è stato premio strega ed è un racconto lungo e molto descrittivo. Quando l’ho letto arrivavo già da diverse letture molto descrittive di dostoevskij. Quando un libro è molto descrittivo potrebbe risultare anche noioso e poco scorrevole, ma se l’autore è capace di farlo bene allora ti perdi nella magia della scena che l’autore è stato capace di costruire pezzo dopo pezzo nella tua fantasia. Questo è quello che mi è capitato con “Vita”, ambientato nella New York City di inizio ‘900, grande periodo di migrazione dall’Italia al sogno Americano. È un periodo di grandi racconti e di grandi difficoltà, nel libro si narra la storia dell’arrivo ad Elizabeth Island di Diamante e Vita, due bambini della provincia di Caserta. Ad attenderli c’è la preoccupante figura paterna di Vita che ha una nuova compagna e vivono in nel ghetto Italiano in Downtown NYC. La storia si snoda sulla figura centrale di Vita ed il lettore viene affascinato da questa storia emozionante, commovente e dai ritmi altalenanti, che se di solito non sono apprezzati nella lettura di un libro, in questo caso faccio personalmente una eccezione.
Per leggerlo tutto ci vuole un po’, ma la ricompensa è il sapore di libertà, speranza e tenacia, tipica di quel periodo, incarnata da questi bambini che rimane nel cuore del lettore.
Oltre la storia, che è indubbiamente avvolgente, rimane qualche pensiero alle persone che migrano e a come altri prima di noi Italiani siano stati così in gamba nel gestire la diversità.
Consiglio la lettura soprattutto a chi guarda con curiosità il cambiamento e lo accoglie, se pur con costruttiva diffidenza, a braccia aperte.

Con questo libro partecipiamo al venerdì del libro di HomeMadeMamma, per leggere le altre proposte cliccate qui.


Per acquistare il libro Vita.

4 commenti:

  1. Grazie del suggerimento ma non è proprio il mio genere.

    RispondiElimina
  2. Grazie per questa tua recensione, che mi ha mossa a curiosità di leggerlo. Alla prima occasione vedrò di procurarmelo. Intanto ti auguro un buon fine settimana.

    RispondiElimina
  3. Un tema sicuramente interessante. Domani vado alla Feltrinelli, aperta anche di domenica, e lo cerco.

    RispondiElimina
  4. Da tempo volevo leggerlo, ma non mi sono ancora decisa a recuperarlo... ma: in settimana porto i bimbi in biblioteca e lo prenoto!!! ... grazie! un abbraccio!

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...